Custode delle acque o camparo

Custodi (vedi anche campari)

Il base allo Statuto organico del 1877 i custodi d’Olona sono 5 così ripartiti: per la Bevera e il Cavo Diotti colla residenza in Viggiù; per la tratta d’Olona dalle origini al ponte di Vedano, con sede in Varese; per la tratta d’Olona dal ponte di Vedano al ponte di Solbiate, con residenza in Cairate; per la tratta d’Olona dal ponte di Solbiate al ponte di Parabiago, con residenza in Legnano; per la tratta d’Olona dal ponte di Parabiago a Milano, con residenza in Rho.

I custodi prestano giuramento e sono disciplinati da speciale Regolamento attivato nel 1880. Il custode di Bevera chiamasi anche guardiano, ma ora è pareggiato ai custodi d’Olona.

I custodi hanno passo libero anche nell’interno degli stabilimenti e molini per l’ispezione delle molinare, dei nervili e di tutti gli edifici idraulici interessanti il regime delle acque; vigilano alle bocche di irrigazione, alle sorgenti e agli espurghi e manutenzioni delle ragioni consorziali.

I custodi del terzo e quarto tronco hanno libero percorso sui treni della ferrovia Valle Olona. [...]

Con deliberazione dell’Assemblea dei delegati del 18 dicembre 1920, in seguito alla morte del custode Marelli, e per meglio retribuire i custodi superstiti, i custodi d’Olona si ridussero a quattro.

Campari o custodi d’Olona

Nelle Nuove Costituzioni al paragrafo “Eliganturque” sono prescritti due Campari alla vigilanza del fiume. Il Conservatore d’Olona Gabriele Verri nella sua Relazione a stampa 27 giugno 1772 ne propone tre. Nel Regolamento del 1819 ne sono prescritti quattro. Col nuovo Statuto organico del 1877 i Custodi d’Olona e di Bevera sono cinque (vedi custodi).

Campari delle bocche d’irrigazione

Ogni bocca d’irrigazione serviente a più utenti ha il proprio camparo che vigila alla erogazione e disribuzione dell’acqua secondo i rispettivi orari. Il camparo è di solito alla dipendenza del capo utente e affatto indipendente dal Consorzio.

L. Mazzocchi, Dizionario del fiume Olona, Consorzio del fiume Olona, Parabiago, 2008, pagg. 64, 65 e 111-114.

 

 

© Copyright 2011 Olona fiume invisibile. Proudly powered by WordPress.-->
Up