Inquinamenti

Col sorgere e coll’ampliarsi di molti stabilimenti industriali lungo l’Olona, questa divenne come un grande collettore di tutti i rifiuti di Concerie, Cartiere, Tintorie, Candeggi, Stamperie ecc. diguisachè le acque del piccolo fiume, specie nelle magre estive, si rendono così fortemente tinte e inquinate da riuscire più di danno che di utile ai prati che esse irrigano.

Il Consorzio non può in via assoluta impedire gli scambi di quei rifiuti essendo l’Olona l’unico mezzo per esercire simili industrie, le quali dando lavoro a molti operai trovano modo di imporsi non solo al Consorzio, ma allo stesso Governo. L’obbligo di costruire vasche di depurazione anche se osservato, spesse volte riesce inefficace per la quantità e la qualità dei detti scarichi.

(Vedi pag. 176 per gli inquinamenti delle concerie).

L. Mazzocchi, Dizionario del fiume Olona, Consorzio del fiume Olona, Parabiago, 2008, pagg. 167-168.

 

© Copyright 2011 Olona fiume invisibile. Proudly powered by WordPress.-->
Up