Giorgio Villa

Mi chiamo Giorgio Villa, sono nato a Cisliano, un paesino vicino a Milano, nel 1932, il 29 di settembre. Quando ero bambino abitavo al Castello di Legnano, mio padre aveva un’azienda agricola. Avevo quattro fratelli, ognuno ha preso una strada diversa. Io ho fatto il Custode del fiume Olona. Siamo venuti a Legnano che avevo sei anni, nel ‘38. Mio padre ha sempre fatto l’agricoltore, credo sia da tradizione. Mio padre così come mio nonno. Mio nonno a Cisliano era un agricoltore abbastanza grosso. La cascina dove sono nato era la prima sulla destra entrando a Cisliano, venendo da Abbiategrasso, all’inizio del paese verso Albairate. Era grande, c’era il fontanile che girava in fianco, molto carina. Ma da lì sono venuto via che avevo sei anni, ricordo molto poco. So che non volevo andare all’asilo! Ho fatto le medie, poi ho cominciato a lavorare presto. In fabbrica non sono mai andato a lavorare perché c’era ancora mio padre e sono rimasto in azienda fino a 26 anni. Sono andato via quando mi sono sposato, mi sono sposato che avevo 26 anni, sono andato all’Olona e poi sono finito in via Berchet a Legnano.

Giorgio Villa, San Vittore Olona (Mi), 31 maggio 2011.

Giorgio Villa, oggi pensionato, è stato per anni alle dipendenze del Consorzio del fiume Olona come custode delle acque. Ha cominciato a svolgere questo mestiere grazie alla sollecitazione del camparo di allora, che conosceva per via dell’attività agricola di famiglia.

© Copyright 2011 Olona fiume invisibile. Proudly powered by WordPress.-->
Up