Banchine di lavanderie

Lastre di pietra poste in fregio al corso d’acqua e che servono a lavare indumenti domestici. Esse vengono concesse a privati o al Comune per uso pubblico, dietro il pagamento di un canone annuo. Talune risultano da antiche concessioni ducali ad purgationem pannorum.

L. Mazzocchi, Dizionario del fiume Olona, Consorzio del fiume Olona, Parabiago, 2008, pag. 24.

Candeggio

Parecchi stabilimenti di sbianca con processi chimici furono impiantati lungo l’Olona sotto il nome di candeggi. Esssi scaricano nel fiume le acque di rifiuto dopo una confacente depurazione. Tutte le tintorie sono provviste di un reparto di candeggio. La sostanza più in uso per questa preparazione è l’ipoclorito di calcio. Nel 1920 i principali stabilimenti di candeggio lungo l’Olona sono qui sotto elencati:

  • Visconti esercito da Gadda         in Fagnano
  • Comi successo a Careghini         in Fagnano
  • Pigni fratelli                                in Fagnano
  • Scandroglio                                 in Fagnano
  • Candiani Enrico con tintoria       in Fagnano
  • Lualdi & Grassi                           in Marnate
  • Tosi già Alfieri                            in Castellanza
  • Cotonificio Cantoni                     in Castellanza
  • Binda & C. già Castiglioni          in Castellanza
  • Cerrini & C.                                 in Castegnate
  • Mottana & C. già Bernocchi       in Legnano

L. Mazzocchi, Dizionario del fiume Olona, Consorzio del fiume Olona, Parabiago, 2008, pagg. 4-5.

Cartiere

Nel 1818 le Cartiere in esercizio lungo il fiume Olona erano le seguenti:

  • Molina               in Varese
  • Molina               in Malnate
  • Merati               a Lozza
  • Vita&Mayer      a Lonate Ceppino

Nel 1819 la Cartiera Molina di Malnate fu soppressa ed il fabbricato fu aggregato all’Officina meccanica Conti e nel 1920 la Cartiera di Varese passò alla società Cartiera Valle Olona.

L. Mazzocchi, Dizionario del fiume Olona, Consorzio del fiume Olona, Parabiago, 2008, pag. 74.

Inquinamenti delle concerie

Da un esame compiuto verso la fine dell’anno 1918 ebbe a risultare che le concerie in valle d’Olona, Comune di Varese, scaricavano nel fiume i seguenti volumi di acque lorde:

  • Conceria Aletti          nelle 24 ore mc      10
  • Conceria Amaducci   nelle 24 ore mc     30
  • Conceria Fraschini    nelle 24 ore mc   100
  • Conceria Varesina     nelle 24 ore mc   100
  • Conceria Concaria     nelle 24 ore mc   120

______________________________________

mc 360

ossiano complessivamente litri 100 al secondo

L. Mazzocchi, Dizionario del fiume Olona, Consorzio del fiume Olona, Parabiago, 2008, pag. 176.

Inquinamenti

Col sorgere e coll’ampliarsi di molti stabilimenti industriali lungo l’Olona, questa divenne come un grande collettore di tutti i rifiuti di Concerie, Cartiere, Tintorie, Candeggi, Stamperie ecc. diguisachè le acque del piccolo fiume, specie nelle magre estive, si rendono così fortemente tinte e inquinate da riuscire più di danno che di utile ai prati che esse irrigano.
read more

Acqua estiva

E’ quella derivata dalle bocche d’irrigazione nel periodo dal 25 marzo all’8 di settembre. L’irrigazione con acque d’Olona è ammessa di diritto pei soli prati stabili nel catasto consorziale. Nessun’altra coltura può essere irrigata con acque d’Olona (vedi stagione estiva, irrigazione, catasto).

L. Mazzocchi, Dizionario del fiume Olona, Consorzio del fiume Olona, Parabiago, 2008, pag. 2.

Vivere al mulino

Il mulino Star Qua

Questo mulino in realtà era già così come lo si vede, almeno per quanto riguarda la struttura esterna dell’edificio. Altri lavori molto importanti sono stati realizzati in anni successivi, nel 2007 – 2008, e hanno interessato invece il rifacimento degli argini sul corso principale. Questo ci ha dato anche la possibilità di essere decisamente più tranquilli per quanto riguardava possibili ondate di piena ed esondazioni all’interno del mulino.

Giacomo Molaschi, Nerviano (Mi), 30 maggio 2011.
read more

Cavo cerca o soratore

Oggi roggia d’irrigazione, alimentata con acque d’Olona, dovrebbe ai sensi delle Nuove Costituzioni essere provveduto di un soratore o cavo cerca per raccogliere e ridare al fiume le colature dei prati irrigati dalle acque stesse. (Vedi Soratori)


read more

Azienda agricola Biobaj Cantello

Biobaj nasce nel 2000 come piccola azienda agricola biologica a conduzione familiare: promuove la coltura tipica del territorio di Cantello – l’asparago violetto d’Argenteuil con il gambo bianco e la punta lilla – e la produzione di ortaggi biologici. La coltivazione degli asparagi avviene con il metodo dei cumuli.


read more

© Copyright 2011 Olona fiume invisibile. Proudly powered by WordPress.-->
Up