Giuseppina Tettamanti

Io e mio marito oggi siamo pensionati ma abbiamo un passato lavorativo comune, tutti e due infatti abbiamo intrapreso una carriera in azienda: Alessandro era titolare di un’impresa commerciale d’importazione e distribuzione sul territorio nazionale mentre io, dopo gli studi come assistente sociale, sono diventata col tempo direttore amministrativo di una grande azienda e successivamente di un’altra impresa ma più modesta. Anche se ho studiato come assistente sociale non ho mai esercitato questo mestiere, i casi della vita hanno voluto così! Anche mio padre possedeva un’importante attività nel settore tessile di cui oggi, purtroppo, non è rimasto più niente. Mi rammarico moltissimo per non aver proseguito sulle orme di mio padre, ma io e mia sorella eravamo molto giovani e inesperte. Ma sopratutto erano gli anni 50′: alle donne si dava poco spazio e mia madre non riuscì a prendere le redini dell’azienda dopo la morte di mio padre e noi figli dovevamo metterci subito a lavorare, ma prima di tutto finire di studiare. È stato davvero un peccato che sia io che mia sorella non abbiamo insistito su quella strada, quando ripenso che l’azienda di mio padre realizzò l’attrezzatura per la spedizione del K2, le prime giacche a vento, che a quei tempi si chiamavano duvet, mi sento una sciocca! Ma eravamo due ragazzine, non siamo state fortunate come la famiglia di mio marito, perché anche lui per certi versi ha avuto una storia simile alla mia. Anche suo padre era un imprenditore, che purtroppo, come il mio, morì giovane, ma erano  quattro fratelli di cui Alessandro era il maggiore e già all’università e la madre in un certo senso riuscì a tenere insieme lavoro e famiglia. Ed è quello che poi in sostanza ho fatto anch’io, sono riuscita a portare avanti una famiglia numerosa, il lavoro e anche la ristrutturazione del mulino!

Giuseppima Tettamanti, Mulini Grassi, Varese, 20 aprile 2011.

 

© Copyright 2011 Olona fiume invisibile. Proudly powered by WordPress.-->
Up