Tag

Acque di rifiuto

Sono le acque che i molti stabilimenti industriali sorti lungo l’Olona scaricano nel fiume dopo una assai problematica depurazione.

Pei bisogni delle industrie l’acqua viene derivata dall’Olona, ma più spesso viene estratta meccanicamente da pozzi praticati negli stessi stabilimenti allo scopo di averla limpida e pura, ma dopo l’uso scendono in Olona variamente tinte e talvolta fortemente inquinate.
read more

Mulini di Gurone

I Molini detti di Gurone sono posti alla sinistra d’Olona nel Comune omonimo a lato dello stabilimento gia Varenna. Sono inscritti per rodigini n. 3 e utilizzano un salto di m. 4.20.

L. Mazzocchi, Dizionario del fiume Olona, Consorzio del fiume Olona, Parabiago, 2008, pag. 164.


read more

Candeggio

Parecchi stabilimenti di sbianca con processi chimici furono impiantati lungo l’Olona sotto il nome di candeggi. Esssi scaricano nel fiume le acque di rifiuto dopo una confacente depurazione. Tutte le tintorie sono provviste di un reparto di candeggio. La sostanza più in uso per questa preparazione è l’ipoclorito di calcio. Nel 1920 i principali stabilimenti di candeggio lungo l’Olona sono qui sotto elencati:

  • Visconti esercito da Gadda         in Fagnano
  • Comi successo a Careghini         in Fagnano
  • Pigni fratelli                                in Fagnano
  • Scandroglio                                 in Fagnano
  • Candiani Enrico con tintoria       in Fagnano
  • Lualdi & Grassi                           in Marnate
  • Tosi già Alfieri                            in Castellanza
  • Cotonificio Cantoni                     in Castellanza
  • Binda & C. già Castiglioni          in Castellanza
  • Cerrini & C.                                 in Castegnate
  • Mottana & C. già Bernocchi       in Legnano

L. Mazzocchi, Dizionario del fiume Olona, Consorzio del fiume Olona, Parabiago, 2008, pagg. 4-5.

Inquinamenti delle concerie

Da un esame compiuto verso la fine dell’anno 1918 ebbe a risultare che le concerie in valle d’Olona, Comune di Varese, scaricavano nel fiume i seguenti volumi di acque lorde:

  • Conceria Aletti          nelle 24 ore mc      10
  • Conceria Amaducci   nelle 24 ore mc     30
  • Conceria Fraschini    nelle 24 ore mc   100
  • Conceria Varesina     nelle 24 ore mc   100
  • Conceria Concaria     nelle 24 ore mc   120

______________________________________

mc 360

ossiano complessivamente litri 100 al secondo

L. Mazzocchi, Dizionario del fiume Olona, Consorzio del fiume Olona, Parabiago, 2008, pag. 176.

Inquinamenti

Col sorgere e coll’ampliarsi di molti stabilimenti industriali lungo l’Olona, questa divenne come un grande collettore di tutti i rifiuti di Concerie, Cartiere, Tintorie, Candeggi, Stamperie ecc. diguisachè le acque del piccolo fiume, specie nelle magre estive, si rendono così fortemente tinte e inquinate da riuscire più di danno che di utile ai prati che esse irrigano.
read more

Fulvio Miscione

Nel novembre 2003 sono entrato nell’organico del Consorzio del fiume Olona e successivamente, in un consiglio di amministrazione, sono stato eletto presidente. Da quel momento inizia la mia storia al Consorzio e da allora abbiamo cominciato a buttare nel Consorzio le idee che hanno contraddistinto la mia professione in un altro ambito, cioè nell’ambito industriale.
read more

Inquinamento, schiume e colori dell’acqua


read more

Inquinamento, fiume chimico

L'Olona dagli anni '50 era nauseabonda. Il bagno io non l'ho mai fatto. Siamo cascati dentro una volta con la barchettina dell'amico Rossi, siamo inorriditi, ci siamo lavati cento volte. Già nel dopoguerra non si poteva più. C’era una schiuma perenne e poi c’era sempre un odore strano, un odore di chimica, non era neanche di fogna, perché negli ambienti contadini l’odore di fogna era familiare, il letame buono ha un odore, ma la gente nostra non lo considerava nauseabondo, invece l’Olona aveva un odore chimico nauseabondo.

 Gioacchino Mauri, Castellanza (Va), 8 marzo 2011.


read more

© Copyright 2011 Olona fiume invisibile. Proudly powered by WordPress.-->
Up